La Baia di Ieranto

 

Natura selvaggia e mare cristallino

Baia di Ieranto

Come Raggiungere

Gallery

Fiore all’occhiello dell’Area Marina Protetta “Punta Campanella” la Baia di Ieranto è un piccolo paradiso caratterizzato da ricchi fondali e acque calme e cristalline. Viene considerata la nursery del parco, ovvero l’habitat in cui i piccoli delle diverse specie marine presenti possono crescere indisturbati visto l’alto grado di protezione dell’area. È per questo considerato il luogo prescelto per lo snorkeling e le visite guidate subacquee. L’accesso avviene prevalentemente via terra grazie ad un panoramicissimo sentiero che attraversa la vecchia cava di calcare presente, attualmente custodita dal FAI.

La Grotta del Presepe

Conosciuta anche come Grotta Zenzinada, nome attribuito da alcuni pescatori locali,  è la più grande della Baia di Ieranto. Penetra nella roccia per oltre venti metri e sullo sfondo si possono chiaramente individuare tre formazioni calcaree (stalagmiti) somiglianti ai tre soggetti della natività.

Come Raggiungere 

In Auto

Raggiungere Nerano in auto, da Massa Centro passando per Via IV Novembre e seguire la strada fin oltre Marciano e Termini; da Sant’Agata sui Due Golfi, invece, procedere per Via dei Campi. Si può parcheggiare sia nella piazzetta di Nerano che in un piccolo parcheggio sulla destra.

In Autobus

Gli autobus SITA diretti a Marina del Cantone, con partenza da Sorrento o da Sant’Agata sui Due Golfi, attraversano anche Nerano. Orari consultabili alla pagina Come Muoversi